Una democrazia che non riconosce diritti ad alcune persone, non è una democrazia imperfetta.
Una democrazia che non riconosce diritti ad alcune persone, semplicemente non è una democrazia.

La nostra adesione al Varese Pride nasce da questa convinzione e dalla volontà di vivere in un Paese davvero democratico, che voglia e sappia garantire parità di diritti a prescindere dal colore della pelle, dall’orientamento sessuale, dalla religione professata o non professata.
Ampliare i diritti di alcuni non significa e mai ha significato ridurre i diritti di altri. Semmai il contrario: è l’assenza di diritti per alcune persone a renderci tutti più poveri.

La nostra adesione e la nostra partecipazione non vogliono essere un semplice atto di solidarietà. Sappiamo bene che i diritti si alimentano fra loro: i diritti civili moltiplicano i diritti sociali e viceversa.

Ci saremo dunque, eterosessuali e omosessuali, perché è una lotta che ci riguarda, tutti e tutte. Una lotta per la civiltà, una lotta per la democrazia.

Sinistra italiana
Provincia di Varese

Commenti

commenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *