Una democrazia che non riconosce diritti ad alcune persone, non è una democrazia imperfetta.
Una democrazia che non riconosce diritti ad alcune persone, semplicemente non è una democrazia.

La nostra adesione al Varese Pride nasce da questa convinzione e dalla volontà di vivere in un Paese davvero democratico, che voglia e sappia garantire parità di diritti a prescindere dal colore della pelle, dall’orientamento sessuale, dalla religione professata o non professata.
Ampliare i diritti di alcuni non significa e mai ha significato ridurre i diritti di altri. Semmai il contrario: è l’assenza di diritti per alcune persone a renderci tutti più poveri.

La nostra adesione e la nostra partecipazione non vogliono essere un semplice atto di solidarietà. Sappiamo bene che i diritti si alimentano fra loro: i diritti civili moltiplicano i diritti sociali e viceversa.

Ci saremo dunque, eterosessuali e omosessuali, perché è una lotta che ci riguarda, tutti e tutte. Una lotta per la civiltà, una lotta per la democrazia.

Sinistra italiana
Provincia di Varese

Commenti

commenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Adesione a Varese Pride 2017: Partito Politico

Rifondazione Comunista

La Federazione di Varese del Partito della Rifondazione Comunista, i suoi Circoli territoriali e i Giovani Comunisti scenderanno in piazza e ce la metteranno tutta per contribuire alla riuscita di questo importante appuntamento sociale, culturale Leggi tutto…

Adesione a Varese Pride 2017: Partito Politico

Giovani Democratici del Bustese

Noi, Giovani Democratici del Bustese, aderiamo al VaresePride perché porta avanti una causa che riteniamo giusta. Non importa se non ci tocca in prima persona, bisognerebbe sempre scendere in piazza per sostenere le giuste cause, Leggi tutto…