Varese, 26 ottobre 2017

Arcigay Varese annuncia la terza edizione del Varese Pride, manifestazione per i diritti LGBTI+ (Lesbico, Gay, Bisex,Trans, Intersex) si terrà il 16 giugno 2018. La parata sarà preceduta dalla Pride Week, una settimana sul tema dei diritti e delle persone LGBTI+, e avrà luogo dal 9 al 15 giugno 2018.

In avvicinamento all’evento sono previsti dei momenti di informazione come l’anno scorso anche a Gallarate, Busto Arsizio, Saronno e Luino.

Anche quest’anno è stato aperto un crowdfunding online per finanziare l’evento disponibile qui: https://buonacausa.org/cause/varesepride2018.

Sono inoltre aperte le sponsorizzazione per l’evento (info su varesepride.it).

L’anno scorso l’evento è stato in messo in piedi  grazie alla generosità dei 71 donatori che hanno donato oltre 3000 euro e grazie alle aziende del territorio: Il Salotto, Vodafone Automotive, Sicely Gelaterie, Coop Varese, Cierre Gas Solution e SegniVisivi.

L’evento è ancora in cantiere, ma le novità di quest’anno saranno:

 Pride Guide: una guida sulla vita LGBTI+ del territorio e sull’evento, in cui le attività commerciale del territorio potranno rendersi visibili a favore delle persone di ogni orientamento sessuale e identità di genere. Inizialmente edito online, l’obiettivo finale è quello di distribuirlo sul territorio anche in forma cartacea.

– Un maggior coinvolgimento delle associazioni sul territorio, che avranno la possibilità di partecipare con il proprio carro all’interno della parata;

– Chiederemo il patrocinio a tutti i comuni della provincia di Varese come segno morale di sostegno per le persone LGBTI+ che spesso soffrono discriminazioni all’interno delle piccole e medie realtà della nostra provincia.

Una maggiore collaborazione e un maggior dialogo con le istituzioni e con i commercianti

“Gli avvenimenti della scorsa edizione hanno creato fratture e incomprensioni che si sarebbero potute evitare con un maggior dialogo e con più disponibilità” – dichiara Giovanni Boschini, presidente Arcigay Varese – “l’obiettivo di quest’anno è creare più sinergia con le istituzioni e con i commercianti, nell’ottica di creare un evento coinvolgente per la città e per i partecipanti. È proprio per questo che abbiamo avviato un dialogo con il comitato “Diamoci una mano varesini” in modo da cooperare con le attività commerciali che gravitano intorno al centro storico.”

Categorie: News

Rispondi