Varese, 26 ottobre 2017

Arcigay Varese annuncia la terza edizione del Varese Pride, manifestazione per i diritti LGBTI+ (Lesbico, Gay, Bisex,Trans, Intersex) si terrà il 16 giugno 2018. La parata sarà preceduta dalla Pride Week, una settimana sul tema dei diritti e delle persone LGBTI+, e avrà luogo dal 9 al 15 giugno 2018.

In avvicinamento all’evento sono previsti dei momenti di informazione come l’anno scorso anche a Gallarate, Busto Arsizio, Saronno e Luino.

Anche quest’anno è stato aperto un crowdfunding online per finanziare l’evento disponibile qui: https://buonacausa.org/cause/varesepride2018.

Sono inoltre aperte le sponsorizzazione per l’evento (info su varesepride.it).

L’anno scorso l’evento è stato in messo in piedi  grazie alla generosità dei 71 donatori che hanno donato oltre 3000 euro e grazie alle aziende del territorio: Il Salotto, Vodafone Automotive, Sicely Gelaterie, Coop Varese, Cierre Gas Solution e SegniVisivi.

L’evento è ancora in cantiere, ma le novità di quest’anno saranno:

 Pride Guide: una guida sulla vita LGBTI+ del territorio e sull’evento, in cui le attività commerciale del territorio potranno rendersi visibili a favore delle persone di ogni orientamento sessuale e identità di genere. Inizialmente edito online, l’obiettivo finale è quello di distribuirlo sul territorio anche in forma cartacea.

– Un maggior coinvolgimento delle associazioni sul territorio, che avranno la possibilità di partecipare con il proprio carro all’interno della parata;

– Chiederemo il patrocinio a tutti i comuni della provincia di Varese come segno morale di sostegno per le persone LGBTI+ che spesso soffrono discriminazioni all’interno delle piccole e medie realtà della nostra provincia.

Una maggiore collaborazione e un maggior dialogo con le istituzioni e con i commercianti

“Gli avvenimenti della scorsa edizione hanno creato fratture e incomprensioni che si sarebbero potute evitare con un maggior dialogo e con più disponibilità” – dichiara Giovanni Boschini, presidente Arcigay Varese – “l’obiettivo di quest’anno è creare più sinergia con le istituzioni e con i commercianti, nell’ottica di creare un evento coinvolgente per la città e per i partecipanti. È proprio per questo che abbiamo avviato un dialogo con il comitato “Diamoci una mano varesini” in modo da cooperare con le attività commerciali che gravitano intorno al centro storico.”

Commenti

commenti

Categorie: News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *